3 Aprile 2021

Hormonal Party per bambine e bambini

Condividi questo articolo

Social network come Tiktok da tempo sono luogo di trans-indottrinamento di minori dal comportamento non conforme: medici che istruiscono sulle terapie ormonali e transattivisti che propagandano il reperimento illegale e l'autogestione degli ormoni. Nel caso che raccontiamo, veri e propri hormonal party organizzati da un moderatore del social Reddit. Autogestione e perfino autoproduzione di ormoni sono un cavallo di battaglia del trans Paul Preciado, oltre che motivo ricorrente nel trans-xenofemminismo (vedere qui).

Intanto proprio qualche giorno fa l'Arkansas è diventato il primo stato americano ad approvare un disegno di legge che vieta ai medici di fornire terapie ormonali e bloccanti della pubertà ai minori -trattamenti autorizzati in Italia-. I legislatori dell'Arkansas hanno votato da 28 a 7 a favore del disegno di legge, intitolato Save Adolescents from Experimentation (SAFE) Act. La legge proibirebbe la concessione di fondi pubblici a organizzazioni o enti che forniscono terapie ormonali sotto i 18 anni, nonché la copertura da parte del Medicaid dell'Arkansas. Se il disegno verrà convertito in legge, i medici che prescrivono queste terapie ai minori perderanno la licenza per esercitare la professione.

Sempre in questi giorni il servizio sanitario nazionale scozzese è stato messo sotto accusa dalle femministe di For Women Scotland per aver tenuto nascosti gli effetti irreversibili dei bloccanti della pubertà somministrati alle-i minori. Documenti appena pubblicati mostrano che già nel gennaio 2017 i funzionari del NHS Greater Glasgow e Clyde erano a conoscenza del fatto che questi farmaci possono influenzare la densità ossea e compromettere la crescita. Ciononostante un opuscolo diffuso fino a pochi mesi fa dal consiglio sanitario affermava che le conseguenze dell'assunzione di bloccanti erano"completamente reversibili" (vedere qui).

___________________________________________________________________________________________________________________

Ianna Drew Urquhart, moderatrice transgender del social Reddit (nella foto) è sotto tiro per aver presumibilmente invitato minorenni a casa sua per prendere ormoni e bloccanti della pubertà, a quanto pare senza informare i genitori dei bambini.

Su Reddit, Urquhart ha scherzato dicendo: "Con il numero di ragazze trans che sono passate nel mio appartamento dovrei rinominarlo Drewie's House of Wayward Trans Girls".

Rivolgendosi ad un giovane utente di Reddit, usando il nome online "Drewiepoodle", Urquhart avrebbe scritto: "Se vuoi che ti trafigga con un ago molto appuntito e ti riempia in due settimane di SUCCO DI SUPER RAGAZZA, allora vieni pure", promettendo anche che un'"amica o uno delle mie coinquiline sarà più che felice di darti uno spiro, o 30". "Spiro" è l'abbreviazione di Spironolactone, farmaco utilizzato per abbassare i livelli di testosterone nei ragazzi e inibire la risposta del corpo a questo ormoni.

Un utente di Twitter ha chiesto: "Molto seriamente, questo non è un vero crimine? C'è stata una denuncia?". Un altro utente ha detto che il moderatore di Reddit potrebbe pentirsi molto presto di alcuni dei suoi post: "Alcune persone sostengono di aver contattato la polizia nella zona di DP, e sto tenendo d'occhio la situazione su Reddit in questo momento dove molti utenti si stanno confrontando direttamente con DP e lo stanno mandando all'inferno".

Hormonal Party per bambine e bambini
L'immagine del profilo Youtube di Ianna Drew Urquhart

La scorsa settimana, Reddit è stato costretto a bannare un altro nuovo membro divisivo dello staff, l'ex moderatore e politico britannico Aimee Knight. Knight, che si identifica come donna transgender, era già stato sospeso nel 2018 dal Green Party nel Regno Unito per aver ingaggiato suo padre per una campagna politica. Nel novembre 2016 il padre di Knight era stato arrestato per aver scattato foto oscene e per sequestro di persona, stupro e aggressione sessuale a un minore, ed era stato condannato a 22 anni di prigione.

Gli sfortunati legami di Knight con i pedofili sembrano andare ancora più in profondità. Un anno dopo, Knight è stato sospeso anche dai Liberal Democratici, partito politico con cui Knight successivamente ha tentato di collaborare, quando si è scoperto che suo marito Nathaniel Knight, aveva scritto e condiviso fantasie di stupro di minorenni su siti web.

Riguardo a queste accuse il CEO di Reddit Steve Huffman ha scritto in un post: "La collaboratrice in questione non è più impiegata da Reddit. Abbiamo costruito un rapporto con lei prima come moderatrice e poi attraverso il suo lavoro su RPAN [Reddit Public Access Network]. Non abbiamo adeguatamente verificato il suo background prima di assumerla formalmente". Quando alcuni utenti hanno iniziato a postare sul passato della Knight, le informazioni sono state rimosse per doxxing (doxxing è la pratica di cercare e diffondere pubblicamente online informazioni personali e private), benché molti abbiano chiarito che non c'era stato alcun doxxing.

"Ci siamo molto impegnati per migliorare il modo in cui gestiamo doxxing e molestie, e questa collaboratrice è stato oggetto di entrambi. In questo caso forse abbiamo esagerato con la protezione, il che ha avuto gravi conseguenze".

Huffman ha poi aggiunto: "Teniamo profondamente a Reddit e apprezziamo che anche voi lo facciate. Comprendiamo la rabbia e la confusione su questi problemi e le loro gravi implicazioni. La collaboratrice non è più con Reddit, e faremo importanti cambiamenti su una serie di politiche interne... Faremo di tutto per migliorare il servizio".

Qui l'articolo originale (traduzione di Sara Punzo e Marina Terragni)

https://censored.tv/news/trans-reddit-mod-accused-of-giving-minors-illegal-hormone-shots-at-their-home/

La gran parte delle notizie pubblicate da Feminist Post non le leggerete altrove. Per questo è importante sostenerci, anche con un piccolo contributo: Feminist Post è prodotto unicamente grazie a lavoro volontario di molte e non gode di alcun finanziamento. Il contributo serve a coprire alcune spese indispensabili: dominio web, account zoom, assistenza tecnica etc). Se pensate che il nostro lavoro possa essere utile per la vostra vita, saremo grate anche del più piccolo contributo.  

Potete inviare a: ASSOCIAZIONE CULTURALE BLU BRAMANTE

CAUSALE OBBLIGATORIA: FEMINIST POST

IBAN: IT80C0200812914000104838541


Buona parte delle notizie pubblicate da Feminist Post non le leggerai altrove. Per questo è importante sostenerci, anche con un piccolo contributo: Feminist Post è prodotto unicamente grazie a lavoro volontario di molte e non gode di alcun finanziamento.
Se pensi che il nostro lavoro possa essere utile per la tua vita, saremo grate anche del più piccolo contributo.

Puoi darci il tuo contributo cliccando qui: Patreon - Feminist Post
   — oppure —
Puoi inviare a: ASSOCIAZIONE CULTURALE BLU BRAMANTE
Causale obbligatoria: FEMINIST POST
IBAN: IT80C0200812914000104838541
Potrebbe interessarti anche
19 Giugno 2022
Corsi-pubblicità per la transizione nelle scuole medie del New Jersey
Mentre grandi testate come The New York Times e The Times pubblicano articoli sempre più preoccupati sulla transizione dei minori -e in Italia assordante silenzio stampa- nelle scuole dello stato americano si proietta "Ten Years of Testosterone" di Aydian Dowling, influencer FtM che fa propaganda alla vendita online di ormoni, fasce schiaccia-seno e peni di gomma. I trans-spot prendono esplicitamente il posto dell'educazione sessuale
Quasi contemporaneamente al New York Times, anche The Times dedica due lunghi articoli allo scandalo della transizione dei minori (potevano anche svegliarsi prima che migliaia di ragazzine e ragazzini venissero rovinati con farmaci e ormoni, e invece hanno taciuto fino all'ultimo). Titoli Che cosa si è sbagliato alla Tavistock Clinic per teenager trans? e La mia pubertà è stata chimicamente ritardata: sono stato la loro cavia. Attendiamo che si sveglino anche i media italiani, dal Corriere della Sera a La […]
Leggi ora
3 Maggio 2022
Scoppia ovunque la bomba degli ormoni ai bambini. Ma in Italia no
Non più tollerabile il silenzio italiano -che fanno i parlamentari?- su bambine-i gender nonconforming trattati con ormoni. Quanto dovremo aspettare? Intanto il bubbone sta scoppiando ovunque, dal Nord Europa all'Australia agli Stati Uniti, dove si comincia a parlare dei puberty blocker come di uno scandalo medico senza precedenti
La medicalizzazione di bambine e bambini che non si adeguano agli stereotipi di genere sarà il prossimo grande scandalo medico. Mentre in Italia è tutto ancora avvolto in un insopportabile silenzio -per quanto ancora le autorità sanitarie potranno fare finta di niente?- altrove il bubbone sta scoppiando. Ci siamo occupate più volte dello stop alla medicalizzazione di minori in paesi che sono stati pionieri nell’introdurre l’identità di genere, come Svezia, Finlandia, Australia. Oggi vi aggiorniamo sui recenti sviluppi in UK […]
Leggi ora
26 Aprile 2022
Trans-medicina: la nuova lobotomia
Secondo Lisa Michele il trattamento di minori sani con ormoni è "uno dei più grandi scandali medici della storia" e può essere paragonato alla lobotomia di 50 mila americani a metà del secolo scorso: in entrambi i casi, nessuna evidenza scientifica e gravi danni per i pazienti. Intanto nasce in Italia un sito di auto-aiuto per genitori di bambine e bambini con disforia di genere
Parlando di quello che definisce "uno dei più grandi scandali medici della storia americana" (e non solo americana, purtroppo: i trattamenti di cui parla si fanno anche in Italia) la femminista americana Lisa Michele,azzarda un paragone molto forte tra le terapie ormonali per le persone con disforia (specie le-i minori) e la pratica chirurgica della lobotomia, trattamento devastante molto in voga negli USA tra gli anni '40 e gli anni '60. Quella che leggerete è una trascrizione del video di […]
Leggi ora
22 Aprile 2022
Torna al Senato il ddl Zan. Tale e quale. E noi di nuovo pronte alla lotta. Tale e quale
Irriducibili, Zan e il PD tornano alla carica. Con lo stesso identico testo già caduto al Senato. Vero obiettivo, l'identità di genere e la formazione nelle scuole. E mentre gran parte dell'Occidente -dalla Gran Bretagna alla Svezia, alla Finlandia. all'Australia, alla Florida- arretra sul self-id dopo averne constatato i danni per donne, bambine e bambini, in Italia si intende importare questo prodotto scaduto
Guerra o non guerra, Covid o non Covid, la settimana prossima al Senato, presumibilmente mercoledì 27- il PD ripresenterà il ddl Zan. Tale e quale. Nessuna obiezione è stata considerata, né tanto meno discussa. L'identità di genere -è la cosa a cui si tiene di più, il vero architrave della legge- resta al centro, con la formazione nelle scuole e tutto il resto. Il mondo occidentale arretra dopo avere constatato i danni causati dall'autoidentificazione di genere e dal self-id, a […]
Leggi ora
2 Aprile 2022
Biden: sì agli ormoni per bambine e bambini
Diversamente da Svezia, Finlandia, Uk, Australia, paesi pionieri che visti i danni causati dai farmaci sui minori con disforia di genere tornano alla priorità della terapia psicologica, gli USA spingono sulla farmacologizzazione immediata. E la chiamano "diritto dei bambini", dicendo che ogni altro approccio è "discriminatorio"
Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha diffuso un documento in cui appoggia l’approccio “affermativo” alla transizione dei minori, che prevede la prescrizione immediata di farmaci bloccanti della pubertà e ormoni a bambine e bambini che si dichiarano a disagio con il proprio genere, saltando la valutazione psicologica per non ritardare in alcun modo la medicalizzazione. Abigail Shrier ha dato la notizia su Twitter (vedere qui). Ancora una volta l’amministrazione Biden si è dimostrata controcorrente rispetto a paesi pionieri dell’identità di genere, […]
Leggi ora
18 Marzo 2022
Svezia, l'ospedale Karolinska ammette: con gli ormoni abbiamo danneggiato la salute di bambine-i
Autodenuncia del maggiore centro svedese per la transizione dei minori: nel caso di "Leo", bambina trattata con bloccanti della pubertà a 11 anni, oggi con osteoporosi e altre patologie, i farmaci hanno procurato "gravi lesioni". E ci sono almeno altri 12 casi di giovani danneggiati in modo irreparabile. L'Italia quando si occuperà della questione?
Come vi avevamo già detto, la "pioniera" Svezia -insieme a molte altre nazioni occidentali- ha deciso un brusco stop ai trattamenti ormonali di bambine e bambini con disforia di genere. Ora è il maggior centro svedese per questi trattamenti, l'ospedale Karolisnka, ad ammettere di avere danneggiato la salute di almeno una dozzina di minori con i puberty blocker. Quanto dovremo attendere perché il Parlamento italiano si occupi della questione, salvando la vita a bambine e bambini "non conformi al genere" […]
Leggi ora