Pedofilo olandese vende bambole sessuali con sembianze di neonati e bambini. Dicendo che sono "terapeutiche"

Secondo Bram Joosten e altri produttori di oggetti simili, le orripilanti bambole "penetrabili" e torturabili servirebbero a ridurre gli abusi reali. E' l'esatto contrario. Le baby sex-doll incrementano la pedofilia e "desensibilizzano" rispetto al danno che si produce abusando delle piccole e dei piccoli. Ripugnante
Condividi questo articolo

" Attenzione: Questa ricerca contiene contenuti inquietanti relativi a temi riguardanti la pedofilia. Tutte le foto in questo articolo sono state censurate da 4W, e le informazioni saranno trasmesse alle autorità per la loro revisione (vedi nota alla fine dell'articolo per i dettagli).
La discrezione dei lettori è apprezzata.

Un commerciante olandese che vende bambole sessuali con le sembianze di bambini e neonati pubblicizza gli inquietanti oggetti come "terapeutici per i pedofili" e ospita forum dove uomini malati - alcuni dei quali dicono di essere padri di giovani ragazze - possono discutere le loro fantasie.

Bram Joosten di Bennekom, Paesi Bassi, è il primo produttore e venditore di bambole penetrabili che sembrano neonati e bambini piccoli, operando in più siti web specializzati nella vendita. La maggior parte dei siti di Joosten forniscono la stessa merce con marche diverse, ospitati soprattutto sulla piattaforma Shopify, che ha recentemente bandito i prodotti in vendita da parte di un'attivista dei diritti delle donne con l'accusa di promuovere la "transfobia".

LoliDolls, uno dei principali punti vendita di Joosten, pubblicizza la sua attività con uno striscione raffigurante dei bambini sorridenti e un testo che recita "Adotta un Loli, diventa un papà".

Pedofilo olandese vende bambole sessuali con sembianze di neonati e bambini. Dicendo che sono "terapeutiche"

"Loli" è un termine che si riferisce a personaggi femminili simili a bambini resi popolari dall'animazione giapponese, ma è diventato sinonimo di rappresentazioni pedofile di giovani ragazze sessualizzate.

Sui siti di Joosten, decine di bambole sessuali sono messe in vendita, la maggior parte delle quali sono state fatte con le sembianze di bambini molto piccoli. Ma Joosten ne elenca diverse che sono descritte persino come neonati.

Pedofilo olandese vende bambole sessuali con sembianze di neonati e bambini. Dicendo che sono "terapeutiche"

Un prodotto venduto come "TPE Baby" è descritto come "La prima bambola sessuale per bambini dettagliata e di alta qualità sul mercato delle bambole Loli". La profondità vaginale della bambola è misurata: "Si prega di notare che non ha funzione orale o anale. Lei è troppo piccola per queste funzioni".

La bambola viene venduta a 800 dollari, con una versione in silicone ancora più realistica offerta a 1.500 dollari. Il costo aggiuntivo offre agli acquirenti pervertiti occhi, capelli, colore della pelle e genitali iper-realistici.

Pedofilo olandese vende bambole sessuali con sembianze di neonati e bambini. Dicendo che sono "terapeutiche"

Spaventosamente, in una delle altre pagine del negozio di Joosten, le stesse bambole sessuali per bambini vengono vendute con un taglio orientato verso i bambini.

Sulla sua splash page, Doll Orphanage ha una foto di una ragazza che tiene in braccio una bambola-bambino. Il sito pubblicizza lo stesso bambolotto- completo di genitali penetrabili - come fatto per "coccolare o fantasticare" e viene mostrato completamente vestito, per un target di ragazze che cercano innocentemente baby doll realistici.

Pedofilo olandese vende bambole sessuali con sembianze di neonati e bambini. Dicendo che sono "terapeutiche"

Nonostante il fatto che queste bambole siano in gran parte illegali nell'Unione Europea, dove Joosten risiede, l'uomo pubblicizza chiaramente la proprietà del sito sul suo profilo Facebook, e ha collegato il suo indirizzo e-mail personale - associato a una società di fitness ora chiusa che una volta gestiva - nel modulo di contatto dei siti web. Il suo Facebook mostra che viaggia frequentemente, con viaggi recenti che includono la Thailandia.

Oltre a vendere bambole sessuali per bambini Joosten gestisce diversi forum associati ai suoi siti web dove i pedofili sono liberi di riunirsi e discutere dettagli sia sulle bambole che sulla cultura "Loli". Joosten stesso era una volta un membro di All the Fallen - sito web pedofilo dedicato ad ospitare chatroom e storie di fantasia che eroticizzano le molestie sui bambini- ma a quanto sembra avrebbe lasciato il sito dopo essere stato criticato per le sue bambole sessuali per bambini non abbastanza realistiche. All the Fallen ospita un intero catalogo di "Nepi Stories" con fiction scritte sulla tortura e lo stupro di bambini.

Sulla bacheca di Joosten, pedofili con nickname come "BabyFan" offrono suggerimenti per "perfezionare" le sex dolls per gli acquirenti, scrivendo:

"Il modello interamente in silicone medico sarebbe fantastico se assomiglia al modello della scultura che mostrate, dovrebbe essere incredibilmente impressionante, con un trucco super realistico e un modellamento realistico dei fori sessuali con piccole pieghe dell'ano per perfezionare la bambina... Siate molto precisi nella vostra fabbricazione, perché solo un piccolo dettaglio trascurato può compromettere il realismo!"

BabyFan si offre poi di fare dei video con una bambola gonfiabile per il piacere di altri utenti che non possono permettersene una.

Un altro utente scrive:

"Se i buchi ti permettono di fare sesso con lei, allora non ha prezzo. Perché i concorrenti di babyclone e reborn non hanno fori per questo. E tra le sex dolls non ce ne sono di così giovani..."

In un thread intitolato "Come non farsi arrestare", Joosten offre ai suoi acquirenti consigli su come eludere la legge - tra cui far aggiungere ai suoi acquirenti seni finti rimovibili alle bambole per aggirare le leggi che prendono di mira solo quelle che assomigliano apertamente ai bambini. Joosten ragguaglia i suoi acquirenti sulle leggi dei vari Stati americani e delle Filippine, e insegna ai pervertiti come mantenere al meglio le loro spedizioni private e slegate dai loro nomi.

Joosten si vanta orgogliosamente che le sue baby dolls sarebbero "completamente legali agli occhi della legge", spiegando che le bambole saranno spedite indossando pannolini e saranno indistinguibili da qualsiasi baby doll per uso non sessuale. In un post rivela che le forze dell'ordine non hanno ancora iniziato a cercare bambole sessuali fatte a somiglianza di neonati.

In un thread su "Toddler Dolls", un utente racconta di avere una giovane figlia che si è imbattuta in una delle sue bambole sessuali per bambini, e di come l'ha convinta a "mantenere il segreto".

Pedofilo olandese vende bambole sessuali con sembianze di neonati e bambini. Dicendo che sono "terapeutiche"

Più avanti nel thread, un altro utente pubblica le foto di una vera bambina, e chiede a Joosten di produrre una sex-doll che sia una replica personalizzata della bambina, scrivendo "Mi piacciono le gambe corte e paffute ed il viso infantile".

Joosten risponde che una bambola su misura potrebbe costare fino a 6.000 dollari.

Pedofilo olandese vende bambole sessuali con sembianze di neonati e bambini. Dicendo che sono "terapeutiche"

Su uno dei post del blog per il suo negozio Loli Dolls, Joosten sostiene che le bambole sessuali per bambini e bambine sono "terapeutiche" per i pedofili. Joosten scrive "Le bambole Loli hanno una forma infantile che le rende attraenti per le persone che si sentono sessualmente attratte dai minori (pedofili)". Scrive che "... le relazioni con gli esseri umani possono essere abbastanza superficiali e per niente soddisfacenti. Non è per niente facile trovare il vero amore o una persona che tenga sinceramente a te. Se sei un pedofilo allora è ancora più difficile".    

Potrebbe sembrare che Joosten sia essere il primo venditore di bambole sessuali- bambini, ma il suo è solo uno dei vari casi nel mondo. Queste bambole sono state oggetto di recenti controversie che riguardo alle persone "attratte dai minori" ("minor attracted people"), con alcune organizzazioni pro-pedofili che fanno campagna per rendere le bambole completamente legali negli Stati Uniti affermando che queste potrebbero ridurre gli abusi sessuali sui bambini.

Tuttavia nel 2019 ricercatori australiani hanno dimostrato che l'uso di bambole sessuali per bambini "può portare a un'escalation nei reati sessuali infantili, dalla visione di materiale di sfruttamento infantile online al reato sessuale di contatto." I ricercatori hanno ipotizzato che tali bambole "... possono anche desensibilizzare l'utente dal danno potenziale che la violenza sessuale infantile provoca, dato che tali bambole non danno alcun feedback emotivo."

I ricercatori hanno anche scritto che "La vendita di bambole sessuali per bambini comporta potenzialmente il rischio che i bambini siano oggettivati come esseri sessuali e che il sesso infantile diventi una merce".

Nota dell'autore: Tutte le informazioni raccolte durante la ricerca su questo articolo, compresi i dati su Bram Joosten, saranno trasmesse all'Expertisebureau Online Kindermisbruik (Ufficio di valutazione degli abusi sui bambini online) per le indagini contro gli abusi sui bambini da parte delle forze dell'ordine dei Paesi Bassi. "

Anna Slatz.

Articolo originale qui.
Visita 4W - Feminist News.

Traduzione di Angela Tacchini.


Buona parte delle notizie pubblicate da Feminist Post non le leggerai altrove. Per questo è importante sostenerci, anche con un piccolo contributo: Feminist Post è prodotto unicamente grazie a lavoro volontario di molte e non gode di alcun finanziamento.
Se pensi che il nostro lavoro possa essere utile per la tua vita, saremo grate anche del più piccolo contributo.

Puoi darci il tuo contributo cliccando qui: Patreon - Feminist Post
Potrebbe interessarti anche
25 Febbraio 2024
Il "latte" degli uomini
Il Servizio Sanitario Nazionale inglese assicura che il latte prodotto da un corpo maschile -stimolato con terapia farmacologica ad hoc- è buono per il neonato come quello di sua madre, che viene cancellata. Minimizzando i rischi per la salute del bambino ampiamente compensati dai benefici ideologici e simbolici. È il transumano, bellezze!
Il "latte" degli uomini è un esempio perfetto di quello che chiamiamo transumano. Il latte delle donne invece è umano, troppo umano, è il modello perfetto dell'umano che resiste e perciò l'allattamento naturale va degradato, sbeffeggiato, stigmatizzato come qualcosa di cui vergognarsi e da tenere nascosto. Anzi, è un atto perfino inutile e poco etico. Viceversa promuovere e magnificare l'"allattamento" maschile indica plasticamente la strada da percorrere. Secondo la prestigiosa rivista Pediatrics, organo dell’American Academy of Pediatrics, è «rischioso» definire […]
Leggi ora
15 Febbraio 2024
Come convincere i progressisti a mollare il gender
Terrorizzati dai transattivisti e preoccupati di sembrare “di destra” gli occidentali di sinistra sostengono la transizione dei minori anche in mancanza di studi che dimostrino che la “terapia affermativa” funziona e promuove il benessere di bambine e bambini non conformi al genere. “Ma tutti hanno diritto a una medicina basata sulle prove” sostengono alcuni liberal determinati a “rompere l’incantesimo”. E danno vita a DIAG -Democrats for an Informed Approach to Gender- per convincere i democratici USA e di tutto il mondo che continuare su questa strada è sbagliato e pericoloso. Per i bambini e per la sinistra. Un articolo di Bernard Lane
Un nuovo movimento di Democratici statunitensi vuole scoprire come rompere l'incantesimo dell'ideologia gender e riportare il partito ai valori liberali della scienza e della ragione. Democrats for an Informed Approach to Gender (DIAG) ha lanciato ieri su X Space (Twitter) un progetto per commissionare una ricerca su come raggiungere in modo più efficace gli elettori di sinistra che ritengono che la scienza sia ormai a favore della medicalizzazione "gender-affirming" dei giovani gender non-conforming. "L'unico modo per farla finita con questa […]
Leggi ora
6 Febbraio 2024
Giro di boa al New York Times: forti dubbi sugli ormoni ai bambini con disforia di genere
La principale testata woke del mondo ha sempre sostenuto senza tentennamenti le istanze transattiviste, a cominciare dal trattamento indecente riservato a JK Rowling. Oggi il giornale cambia rotta e in un lunghissimo articolo critica la “terapia affermativa” (puberty blocker, ormoni e chirurgia) per i minori trans, dando voce ad alcuni detransitioner fin qui censurati e ostracizzati. Perché ormai anche molti elettori democratici hanno forti dubbi. E c’è il rischio di perdere molti lettori: “get woke, go broke”
Da anni il New York Times è la principale testata woke del mondo e ha sempre sostenuto senza tentennamenti le istanze transattiviste, giubilando le voci critiche. Esemplare il trattamento riservato a JK Rowling. Nel 2022 una violentissima campagna abbonamenti aveva invitato a immaginare Harry Potter senza la sua creatrice: il massimo della cancel culture (vedere qui) Gesto misogino e aggressivo -l'iniziativa si è rivelata un boomerang e molte abbonate-i hanno minacciato la disdetta-. Qualche mese fa Il quotidiano ha pubblicato […]
Leggi ora
22 Gennaio 2024
Uomini incintA e altre meraviglie
La salute di "Marco", trans FtM incinta al quinto mese imbottita di testosterone e quella del suo bambino sono il minore dei problemi. Quello che conta per la stampa liberal che parla di "rivoluzione antropologica" è se "Marco" si dovrà chiamare madre o padre. Ma solo una donna può partorire anche se all'anagrafe il suo nome è maschile. In questo non è cambiato nulla dalla notte dei tempi. Intanto il fronte trans perde colpi: in un anno crollato del 60 per cento il numero di iscritti al WPATH, la più grande organizzazione per la salute transgender
La Repubblica online titola con triplo salto mortale sul "giovane rimastO incintA": incinto non si osa nemmeno al transfilico gruppo GEDI. La storia è quella di "Marco", ragazza in terapia con testosterone per assumere sembianze più simili a quelle di un uomo: barba, voce più grave -non per "diventare maschio" perché il sesso non può essere cambiato e ogni sua singola cellula resterà dannatamente XX-. "Marco" aveva conservato utero e ovaie e in seguito a un rapporto sessuale etero (un […]
Leggi ora
11 Gennaio 2024
Bambini stupratori: rapporto shock in UK
In Gran Bretagna 18 stupri al giorno vengono commessi da minori sui loro coetanei: nel 2022 questi casi sono stati 15 mila quasi sempre a opera di giovanissimi maschi. Un rapporto della polizia britannica dimostra come il libero accesso alla pornografia violenta online sta normalizzando i comportamenti sessuali criminali in Inghilterra e in tutti gli altri Paesi occidentali
Da anni segnaliamo i danni psicologici e materiali prodotti su un'intera generazione dal libero accesso alla pornografia violenta online, consumata da bambini e bambine a partire dai 7 anni ma anche molto prima: gli stupri di gruppo commessi dai minori sono solo la punta dell'iceberg di questo fenomeno drammatico che oggi è stato analizzato e quantificato da uno studio delle polizia britannica. Su questo tema potete trovare articoli precedenti qui, qui, qui, qui, qui e qui. Siamo state quasi solo […]
Leggi ora
7 Gennaio 2024
New Hampshire: mai più chirurgia sui minori per il "cambio di sesso"
Lo stato americano ha approvato un disegno di legge che vieta ai chirurghi di effettuare sugli under 18 anni operazioni come la rimozione delle ovaie e del seno per le femmine e del pene e testicoli per i maschi. Il ddl afferma che questi interventi violano il "consenso informato" del paziente e sottolinea che gli studi non hanno dimostrato una diminuzione del rischio suicidio dei minori dopo gli interventi. Anzi: il pericolo aumenta
Il New Hampshire si appresta a vietare ai minori di 18 anni di sottoporsi ad interventi per il cambio di sesso. Giovedì scorso la Camera del New Hampshire ha approvato, anche con l’aiuto di alcuni deputati democratici, un disegno di legge in tal senso. L’House Bill 619 proibisce ai medici di eseguire “qualsiasi intervento chirurgico di riassegnazione del genere genitale”, cioè l’asportazione di utero, ovaie e seno nel caso delle donne; di testicoli e pene per l’uomo, a chiunque nel […]
Leggi ora