Troppo veloce, troppo alto, troppo forte. Analisi delle performance di Petrillo nella categoria maschile e poi in quella femminile #Olimpiadi
Studio dello statistico Marco Alciator sui risultati dell’atleta prima e dopo l'assunzione di ormoni e il passaggio di categoria da maschile a femminile -anche se all'anagrafe è ancora un uomo-. Come si vede, anche abbassando i livelli di testosterone per le donne non c'è gara. Ma i media esultano per le sue vittorie facili

0 Commenti
Il male che fa la pornografia
Paper Unicef minimizza gli effetti negativi della pornografia sui minori. Ma molti studi dimostrano l'impatto nocivo del porno sulla persona e sulla sua vita relazionale e sessuale. Per non parlare dell'orribile condizione delle porno-attrici

Qual è l'impatto che la pornografia può avere su chi guarda? Si tratta davvero di semplice intrattenimento e fantasie per agevolare ed "arricchire" la masturbazione, così come viene definita da un numero crescente di uomini, donne e teenager?

0 Commenti
Identità di genere: “Non avevamo valutato i rischi per le donne”. Parla un pioniere (gay) della lotta per i diritti trans. Che oggi vorrebbe tornare indietro
"I principi di Yogyakarta a favore dell'identità di genere" ammette Robert Wintemute che partecipò alla sua stesura "non hanno tenuto in considerazione l'impatto che avrebbero avuto sulle donne e hanno messo in primo piano solo i diritti trans. Del resto all'incontro parteciparono quasi solo uomini e trans. Oggi ho capito che abbiamo sbagliato".

Le implicazioni dei Principi di Yogyakarta sui diritti delle donne.

0 Commenti
La stupefacente cretineria dei machi
epaselect epa08932455 Two women walk past a graffiti mural on a snow-covered street two days after storm Filomena hit the region, in downtown Madrid, Spain, 12 January 2020. A cold snap is gripping the country after storm Filomena caused heaviest snowfalls in decades. EPA/Ballesteros
La stupefacente cretineria dei machi

0 Commenti
Too fast, too tall, too strong: An analysis of Petrillo’s performance in the men’s and then in the women’s category #Olympics
A study by statistician Marco Alciator on the athlete's results before and after taking hormones and switching from the male to the female category based on his declared gender identity. Evidently, even with the lowered testosterone levels required to compete in the women’s category, he is still unfairly advantaged. But the media rejoice at his easy victories.

0 Commenti

Fine dei contenuti

Non ci sono più pagine da caricare